Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Verdure nere e riciclo di acqua: sostenibilità e creatività nella cucina di Matt Orlando

 

Matt Orlando per A Tavola

Le verdure nere di Matt Orlando, giovane chef di San Diego e di stanza al ristorante Amass di Copenhagen, sono una curiosità; ma da una stranezza che troviamo sui fornelli di un grande chef possiamo ricavare un grande insegnamento per una cucina sostenibile e che cerca sempre di reinventarsi.

Matt dimostra una spiccata sensibilità verso l’ambiente e un senso di responsabilità verso il suo lavoro e il ruolo che uno chef può (e forse deve) rivestire nel mondo: “il processo di disidratazione al quale sottoponiamo le nostre verdure (e non solo quelle, ndr) per renderle nere non ha come obiettivo solo quello di presentare qualcosa di nuovo al cliente. Dietro c’è una filosofia di vita: basti pensare che grazie a questo trattamento degli ingredienti abbiamo ridotto gli sprechi del ristorante del 67%”.
Parlando con chef Orlando si ha la sensazione di aver trovato il giusto equilibrio tra sostenibilità e creatività: la libertà dello chef vive in simbiosi con l’attuazione del riciclo degli ingredienti, del rispetto per ciò che la terra ci dona quotidianamente.

Intervista a Matt Orlando

Matt ricicla l’acqua, e alla domanda sul perché ha deciso di impostare così il suo lavoro risponde: “perché è la cosa giusta da fare. Prendiamo per esempio l’acqua; è solo uno degli elementi che sprechiamo e che bisogna riciclare. Sprecare anche elementi semplici come l’acqua significa sprecare soldi, tanti soldi. Ma più che un discorso economico, per me è qualcosa che c’entra con la responsabilità morale che ognuno di noi ha nei confronti di quanto si trova in natura. Io lavoro tutti i giorni in un ristorante, un ambiente che, a pensarci bene, è profondamente materialista; per questo è importante dare un senso superiore a ciò che faccio, un senso di responsabilità verso gli altri”.

Matt Orlando  A Tavola

 

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Chi - I più recenti

  • A Milano apre Lume, nuovo ristorante di Luigi Taglienti - Intervista allo chef
    Written by

    Ha inaugurato Lume, il nuovo ristorante milanese dello chef stellato Luigi Taglienti. 
Inserito in un contesto di archeologia industriale (gli stabili fanno parte di quella che fu la grande ex fabbrica Richard-Ginori), questo nuovo polo della gastronomia d’alto livello si trova in via Giacomo Watt 37, zona Naviglio Grande. Il complesso è gestito da MB America, azienda americana di wealth management che opera a Miami, Milano e Modena, con cui Taglienti ha collaborato ad ogni decisione sulla filosofia del ristorante e lo sviluppo del brand. Con un luminosissimo spazio eventi e ristorante intimo di poche sedute, Lume promette di attirare l’attenzione di tutti gli amanti del bien vivre cittadini e viaggiatori. Sempre più seguito dagli aficionado della sua cucina, Luigi Taglienti ha raccontato il suo nuovo ristorante ad A Tavola. Ecco cosa ci ha detto.

    Read more...
  • Caterina Ceraudo: le mille sfumature della natura nel piatto
    Written by

    caterina cerrando, chef, giovani talenti,

    Donna, giovane, calabrese: a soli 28 anni si è imposta all’attenzione nazionale come una delle chef più promettenti e alla fine di ottobre viene eletta miglior chef donna del 2016 durante il congresso di  Identità Golose.

    Enologa per tradizione familiare, scopre la sua passione per la cucina alla corte di Niko Romito e in breve tempo prende le redini del ristorante di famiglia, il Dattilo di Strongoli, una stella Michelin. Per creare un ottimo piatto per lei è importante la semplicità e una materia prima eccellente.

    Read more...
  • Chef Mauro Uliassi e … 50 sfumature di mare
    Written by

    Mauro Uliassi A Tavola

    Sono 50 e forse qualcuna di più le sfumature di mare che lo chef Mauro Uliassi ci ha presentato parlando della sua idea di cucina.

    Read more...
  • Cibo vs Fuff: Valerio Massimo Visintin ci parla di "Cuochi sull'orlo di una crisi di nervi"


    Valerio Massimo Visintin, il critico gastronomico torna in libreria con la sua ultima fatica letteraria “ Cuochi sull’orlo di una crisi di nervi” edito da Terre di mezzo Editore. 

    In incognito si muove tra tavoli senza tovaglia e cibi senz’anima, per noi si immola ogni giorno aiutandoci a destreggiarci nello scenario da giungla che è la ristorazione milanese, veste di nero e firma con una V… no, non è Zorro, ma Valerio Massimo Visintin. 

    Ai lettori di A Tavola racconta, con la sua solita verve,  di gioie e dolori, di fuff e di food e di mafia e di chef.

    Read more...
  • Il cibo può abbracciare e raccontare una vita intera

    Marcello Forcina autore del libro la psicologia della frolla

    Si definisce “goloso per natura e scrittore per passione” il giovane Marcello Forcina, romano d’adozione, scrittore all’esordio con “La psicologia della frolla”, romanzo che parla di amore, di cibo e di amore per il cibo. Tramite A Tavola ci racconta qualcosa in più di sé, del suo romanzo e dell’amore della sua vita: Roma. 

    Read more...