Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Navigando questo sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie. Accetto?

Skin ADV

esami, scuola, esami di maturità

Ci prepariamo agli esami anche in cucina. Con un piatto che infonde coraggio e capacità di reagire alle situazioni avverse

obbrobri, ricette italiane, false ricette italiane

La cucina italiana va di moda, e si diffonde ovunque. Peccato che a volte, dietro questa etichetta, si nascondano degli obbrobri che farebbero piangere qualunque amante della cucina italiana. 

Alessandro Borghese, chef, cuoco

Alessandro Borghese e Donato de Santis sono chef e  celebrità, che hanno vite parallele, o quasi. 
Il parallelismo tra Alessandro Borghese e Donato de Santis emerge da alcuni particolari: hanno un legame speciale con gli Stati Uniti, producono pasta, sono star televisive, e oltre alla cucina seguono con passione e creatività attività di formazione, catering, eventi, scrittura di libri. In più, entrambi sono felicemente sposati ed entrambi hanno due figlie.
Borghese ha come tratto distintivo una semplicità e leggerezza che fanno trasparire una complessità di competenze e un modo di essere tale per cui è difficile ridurre il suo ruolo mediatico ad un solo aggettivo. Non per nulla la sua società di si chiama “AB Il lusso della semplicità” e recentemente è diventato chef creativo di Obicà, il Mozzarella Bar più famoso al mondo. Attualmente lo si può apprezzare in TV con “Alessandro Borghese Kitchen Sound”, su Sky Uno e dal 1° giugno, sempre su Sky Uno, con i nuovi episodi di "Alessandro Borghese 4 Ristoranti”.

Donato de Santis, chef, argentina

Alessandro Borghese e Donato de Santis sono chef e  celebrità, che hanno vite parallele, o quasi.
Il parallelismo tra Alessandro Borghese e Donato de Santis emerge da alcuni particolari: hanno un legame speciale con gli Stati Uniti, producono pasta, sono star televisive, e oltre alla cucina seguono con passione e creatività attività di formazione, catering, eventi, scrittura di libri. In più, entrambi sono felicemente sposati ed entrambi hanno due figlie.
A 13.000 km di distanza, a Buenos Aires, Donato de Santis, uno chef italiano, sta avendo una carriera imprenditoriale, televisiva e autorale che lo ha reso una vera e propria star. L’esuberanza italiana si trasforma in seria competenza quando si parla di cucina. È grazie anche a lui che nel paese con la più alta immigrazione italiana, sia tornata la vera e attuale cucina del nostro Paese. 
Amatissimo giudice di MasterChef, anche Donato non è incasellabile in nessuna semplicistica etichetta. recentemente pubblicato un libro che è tra quelli più venduti, si intitola “Pura Pasta” (ed Catapulta), ed è un trattato sulla pasta italiana dalle Alpi alla Sicilia. 

ritratto Valentino Palmisano

Dopo il Sud Africa si parte per il Giappone, dove Maurizio Pelli ha incontrato Valentino Palmisano, executive chef de La Locanda, il ristorante italiano del lussuosissimo Hotel Ritz Carlton di Kyoto.


Giorgio Nava, chef, 95keerom

Il nostro viaggio alla ricerca della buona e vera cucina italiana nel mondo inizia a Cape Town, in Sud Africa, dove Maurizio Pelli ha intervistato Giorgio Nava.

cucina italiana nel mondo
La cucina italiana è di moda nel mondo.
A partire dalla fine degli anni '90 sta avendo un momento di gloria che non è ancora scemato: è uscita con grande sfarzo dalle trattorie con le tovaglie a quadrettoni e il fiasco di paglia, quelle che proponevano i piatti legati alla cucina evocativa e del ricordo degli emigranti. 
La cucina italiana si è allontanata dall'immagine stereotipata del il piatto di spaghetti con le polpette e il ristoratore che canta. 


Succede quasi ogni giorno di scontrarsi contro pregiudizi e stereotipi. Sono quelle frasi fatte che hanno lo stesso effetto di una passeggiata in pantaloncini corti in mezzo ad un cespuglio di ortiche.
Uno di questi stereotipi riguarda la cucina tedesca, e recita più o meno così: “Ma cosa vuoi che ne capiscano quelli di cucina! Mangiano solo würstel e crauti!” Un tempo forse…ma anche su questo ho molti dubbi.
Sì perché durate i miei ultimi viaggi in Germania, dove ritrovo parenti ormai emigrati da anni, ho avuto la fortuna di respirare le nuove tendenze in fatto di gastronomia tedesca; e sono movimenti che aprono la mente (oltre che le papille gustative).
Ed è così che ho assaporato la contaminazione tra profumi, sapori e culture. Si parla spesso di un’Europa chiusa in se stessa su molti fronti; forse la gastronomia potrebbe insegnare qualcosa a riguardo.
Ho conosciuto Ali Ghawami, proprietario di Rays, ristorante che regala, tra l’altro, tramonti sul Duomo di Speyer (patrimonio dell’umanità UNESCO e cittadina incantevole adagiata sulle rive del Reno).

formaggio, formaggi, mondavio, pesaro, urbino, marche

Avete anche voi dei segreti? È un po’ che mi frulla questa domanda in testa. Mi spiego meglio. Credo che la conoscenza, soprattutto negli ultimi anni, abbia assunto una posizione dominante nel mondo dell’alimentazione. Vogliamo sapere (e ci sono anch’io tra queste persone!) tutto di ciò che mangiamo: origine degli ingredienti, filiera di produzione, conservazione dei prodotti.
Spesso, però, girando per fiere ed eventi enogastronomici, mi rendo conto di come un’aura di segretezza e mistero intorno a un prodotto al palato eccezionale porti ricchezza e, per i più curiosi, nuove conoscenze. Il mistero alimenta la voglia di conoscenza. È un circolo virtuoso.
Ci ho riflettuto assaggiando “Ipogeo”, un formaggio prodotto da “Le Affinità Gustative”, un piccolo laboratorio di stagionatura e affinamento di pecorini e caprini situato nel cuore del centro storico rinascimentale di Mondavio, piccolo borgo nelle Marche, in provincia di Pesaro-Urbino.

 Corrado Assenza, Kitchen Aid

Avete presente un dolce sapido o un piatto salato zuccherino? Ecco, scegliete l’abbinamento che più vi ispira, perché proprio di quello vi voglio parlare. Un’esplosione di sapori: mandorla e limone, riso e amarene, gambero e miele. Forse solo lo chef (o pasticciere?) Corrado Assenza poteva arrivarci.

Blogs & Bloggers

Sergio AnastasiaSergio Anastasia

Psicoamante della buona tavola. Mi dedico alla cucina come un'occasione per recuperare dalla memoria ciò che di buono c’è nella vita. Perché sono fiducioso che nella vita ci sia sempre qualcosa di buono. Basta aver curiosità, passione e voglia di riscoprirsi.>> 

Simonetta Nepi e Maurizio PelliSimonetta Nepi & Maurizio Pelli

L'Italian cuisine, ovvero il nostro migliore ambasciatore nel mondo: l'autentica cucina italiana, raccontata da chi la fa e che ogni giorno si prodiga per sconfiggere la pizza al ketchup e altri mostri. >>

Alessandra Gennaro

Una ex ragazza, con delle idee. >>
 
 

Michela Bramati
Scopre d'essere celiaca e impara a conoscere il cibo. Terapista alimentare, ama mangiare naturalmente gluten free. >>

 

Luca Perego (Lucake)Luca Perego
Pasticciere per lavoro e per passione. Attraverso le mie ricette e i miei scatti voglio condividere il mio amore per i dolci, che sono diventati per me uno stile di vita. >>

 
Simone Matrisciano

Le sfumature della cucina italiana raccontate con sana ironia, tra originalità e moda, riverenza e irriverenza: tra bianco e nero >>